The Sunset Boulevard
Attenzione!

Il forum potrebbe contenere un linguaggio e del materiale adatto ad un pubblico adulto.

A proposito di cittadinanza...

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da Poirottina il Sab Nov 11, 2017 10:26 pm

Demian ha scritto:
Entro il 2025 le forze armate americane avranno più soldati robot sul campo di battaglia che militari in carne e ossa. Una soluzione che mira a contenere al massimo le perdite di uomini. I soldati del futuro saranno robot controllati da un operatore.

http://www.ilsecoloxix.it/p/cultura/2017/07/12/AS2zxkLI-soldati_lanciano_terminator.shtml

Staremo a vedere, nel frattempo sai quanti saranno già sposati o conviventi con un robot ? larme

Comunque per me l' intento di contenere in quel modo le perdite umane è un po' un insulto all' intelligenza.

Gli americani pensano di assicurarsi di combattere contro un "esercito" composto ugualmente da robot ? Oppure i "nemici" non contano, non sono esseri umani anche loro ? O i civili che spesso restano uccisi quando ci sono scontri.
avatar
Poirottina
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 2222

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da Poirottina il Sab Nov 11, 2017 10:48 pm

ratTomago ha scritto:
Poirottina ha scritto:
ratTomago ha scritto:una delle conclusioni alle quali non è così difficile giungere. Cool

Già tremo pensando agli sviluppi futuri, quando versioni di prezzo abbordabile arriveranno alla portata di tutti. Chissà come  evolveranno le relazioni umane...
Perché impegnarsi a sviluppare qualche tipo di empatia, sentimento o etica quando hai a disposizione un oggetto sostitutivo che non rompe, non pensa e non ha pretese ( per ora ) ? triste
stasera ne ho vista una inquietante sugli algoritmi dei software per indirizzarti e consigliarti sulla base di certe 'proprietà' e gusti personali.
esempio un sito che fornisce pacchetti vacanze, stesso albergo stessa camera, stesso periodo e il prezzo può variare a seconda  del tipo di supporto tecnologico ( o marca) che hai utilizzato per prenotare.

Per me inquietante e pazzesco. Qui si va oltre la mia capacità di immaginare possibili evoluzioni.

Confesso che faccio anche un po' fatica a capire come funziona e il senso. Se il software pensa che io utilizzi un supporto che non costa molto, il sito mi perfeziona un prezzo più economico ? Ma come fa a sapere certi dettagli ?
avatar
Poirottina
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 2222

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da majadesnuda il Sab Nov 11, 2017 11:15 pm

Poirottina ha scritto:
majadesnuda ha scritto:
Poirottina ha scritto:e notizie “curiose”. L’ Arabia Saudita ha concesso cittadinanza e pieni diritti a Sophia Robot.
Dichiara la diretta interessata : “ Il mio creatore mi ha fatta per essere cittadina del mondo, mi sorprende che finora a concedermela sia stata solo l’ Arabia Saudita. "
“ Vogliamo rendere Sophia robot consapevole e creativa come un essere umano ” fanno sapere i creatori.

https://www.robotiko.it/sophia-robot-umanoide/

Magari anche dentro di voi si affollano tanti pensieri...

Una notizia così vi suscita qualche interrogativo particolare ?

A me sembra che il futuro sia già qui e ci faccia fare i conti col senso di marcia in cui stiamo procediamo allegramente,  “controsensi e paradossi”...

Mi fa sorridere, mi incuriosisce ed allo stesso tempo spaventa un po'. Non ho le idee ben chiare.
Mi è venuto in mente il "Her". Un film bellissimo (da vedere solo in lingua originale secondo me)
Poir :affection:

A me scatena un’ infinità di domande...

Pensare che ormai ci siamo ad Her... Mirai ( "futuro" ) ha sette anni e la residenza a Tokyo, solo che non è un bambino ma un chatterbot, un software, con cui parlare.

E' un film bellissimo ma anche angosciante, per me. Quando l’ ho visto non ne sapevo niente e mi sono consumata di lacrime. Non è esattamente la stessa situazione ma mi viene da associarlo a mondi come questo...

Mi colpisce il tuo “solo” in lingua originale. Mi diresti cosa mi sono persa nella mia ignoranza ?

lover

Buonasera Poir...
Affamata e appassionata del bel cinema, se potessi vedrei tutto in lingua originale. Soprattutto le produzioni nordeuropee. Nel "tradurre" (e non è solo una questione timbrica) si perde molta parte della magia originale.

Tornando ad Her... Il motivo è l'interpretazione assolutamente fantastica e inimitabile di Scarlett Johansson, che ovviamente non appare, perché "her" è lei, il robot... Quindi capirai l'importanza della "voce fuori campo". E' da brividi. Nelle sale cinematografiche uscì in un primo momento in lingua originale, poi, doppiato. Visti entrambi, non c'è paragone... (secondo me)

Grazie per la tua curiosità
Vista l'ora, t'auguro bei sogni :affection:
avatar
majadesnuda
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 1192

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da Poirottina il Dom Nov 12, 2017 12:22 pm

Figurati... lover lo immaginavo ma mi piaceva l' idea di sentirti raccontare.

A me la "voce" fuori campo è un altro dei dettagli che angoscia. Affascinante, per quanto io la conosca solo nel doppiaggio, ma angosciante.
Una malia suadente... umanizza un software e contribuisce a scombussolare il cuore fragile di chi la ascolta... ma è illusione. Sad
avatar
Poirottina
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 2222

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da chienoyokubo il Lun Nov 13, 2017 8:23 am

ratTomago ha scritto:
stasera ne ho vista una inquietante sugli algoritmi dei software per indirizzarti e consigliarti sulla base di certe 'proprietà' e gusti personali.
esempio un sito che fornisce pacchetti vacanze, stesso albergo stessa camera, stesso periodo e il prezzo può variare a seconda  del tipo di supporto tecnologico ( o marca) che hai utilizzato per prenotare.

Qui si apre un altro argomento su cui ci sarebbe da inorridire, se le persone se ne rendessero conto. Ma è tutto troppo ben nascosto sotto una coltre si comodi e divertenti servizi gratuiti...
avatar
chienoyokubo
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 1077
Età : 41
Località : Trento

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da chienoyokubo il Lun Nov 13, 2017 8:30 am

Poirottina ha scritto:
Ecco appunto. Io in modo semplice avrei detto, ma se interessa davvero contenere le perdite umane perché non si smette di fare la guerra ?

Perché nell'animo umano (o almeno in una parte) c'è sempre una scintilla di antagonismo. Lo vedi nella vita di tutti i giorni, nel traffico, nelle file al supermercato, nei bambini che giocano. Nella politica. L'unica cosa diversa in guerra è l'entità del potere in mano alle persone.
Ma pensa se le guerre del mondo si trasformassero in partite a scacchi! Non sarebbe metaforicamente questo, la guerra tra robot?

Purtroppo vedo poco probabile anche questa possibilità. Nel senso che non è così, che funzionano le guerre.
avatar
chienoyokubo
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 1077
Età : 41
Località : Trento

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da chienoyokubo il Lun Nov 13, 2017 8:35 am

Poirottina ha scritto:
Per me inquietante e pazzesco. Qui si va oltre la mia capacità di immaginare possibili evoluzioni.

Confesso che faccio anche un po' fatica a capire come funziona e il senso. Se il software pensa che io utilizzi un supporto che non costa molto, il sito mi perfeziona un prezzo più economico ? Ma come fa a sapere certi dettagli ?

Le ricerche che fai sui motori di ricerca (su alcuni), i siti che frequenti, i messaggi che scambi con supporti informatici. Anche i posti che visiti (fisicamente) con il cellulare in tasca.
Tempo fa ho conosciuto una coppia che mi raccontava aver visitato un negozio di divani, tanto per fare un giro, e quando sono arrivati a casa si sono visti bombardare da pubblicità di divani nella casella email!
Dire che sorprendente la quantità di informazioni che raccolgono su ognuno di noi, e la complessità degli algoritmi con cui li correlano, è un eufemismo.
avatar
chienoyokubo
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 1077
Età : 41
Località : Trento

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da Poirottina il Lun Nov 13, 2017 9:18 pm

chienoyokubo ha scritto:
Poirottina ha scritto:
Per me inquietante e pazzesco. Qui si va oltre la mia capacità di immaginare possibili evoluzioni.

Confesso che faccio anche un po' fatica a capire come funziona e il senso. Se il software pensa che io utilizzi un supporto che non costa molto, il sito mi perfeziona un prezzo più economico ? Ma come fa a sapere certi dettagli ?

Le ricerche che fai sui motori di ricerca (su alcuni), i siti che frequenti, i messaggi che scambi con supporti informatici. Anche i posti che visiti (fisicamente) con il cellulare in tasca.
Tempo fa ho conosciuto una coppia che mi raccontava aver visitato un negozio di divani, tanto per fare un giro, e quando sono arrivati a casa si sono visti bombardare da pubblicità di divani nella casella email!
Dire che sorprendente la quantità di informazioni che raccolgono su ognuno di noi, e la complessità degli algoritmi con cui li correlano, è un eufemismo.

Ecco questo poi spiega episodi che sul momento sembrano coincidenze. Un esempio recente che mi aveva lasciata di stucco per il tempismo.
Finisco il mascara e lo lascio sul ripiano del mobile del bagno come promemoria. A metà mattina mando un messaggino a mia madre e le chiedo se le serve qualcosa in profumeria. Dopo qualche ora, toh, mi arriva una mail con la pubblicità di una profumeria online con lo sconto del 20% sul make up occhi. Shocked
Se non era una coincidenza la cosa si fa grave. Rolling Eyes
avatar
Poirottina
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 2222

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da Poirottina il Lun Nov 13, 2017 10:15 pm

chienoyokubo ha scritto:
Poirottina ha scritto:
Ecco appunto. Io in modo semplice avrei detto, ma se interessa davvero contenere le perdite umane perché non si smette di fare la guerra ?

Perché nell'animo umano (o almeno in una parte) c'è sempre una scintilla di antagonismo. Lo vedi nella vita di tutti i giorni, nel traffico, nelle file al supermercato, nei bambini che giocano. Nella politica. L'unica cosa diversa in guerra è l'entità del potere in mano alle persone.
Ma pensa se le guerre del mondo si trasformassero in partite a scacchi! Non sarebbe metaforicamente questo, la guerra tra robot?

Purtroppo vedo poco probabile anche questa possibilità. Nel senso che non è così, che funzionano le guerre.

Non lo so Obi, abbiamo sicuramente un lato "oscuro" ma proprio perché non siamo bestiole selvatiche possiamo imparare a gestirlo. Forse il problema è che fa più comodo se le persone restano convinte che tutto deve andare esattamente così come va, che è normale mettersi gli uni contro gli altri.
Io invece penso che gli esseri umani potrebbero benissimo amarsi, non mi sembrerebbe affatto male giocare a scacchi invece di fare delle guerre, solo che l' amore non rende in termini di soldi e potere.

avatar
Poirottina
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 2222

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da chienoyokubo il Mar Nov 14, 2017 9:58 am

Poirottina ha scritto:
Non lo so Obi, abbiamo sicuramente un lato "oscuro" ma proprio perché non siamo bestiole selvatiche possiamo imparare a gestirlo. Forse il problema è che fa più comodo se le persone restano convinte che tutto deve andare esattamente così come va, che è normale mettersi gli uni contro gli altri.
Io invece penso che gli esseri umani potrebbero benissimo amarsi, non mi sembrerebbe affatto male giocare a scacchi invece di fare delle guerre, solo che l' amore non rende in termini di soldi e potere.


Quello che dici è giusto: tutti avremmo la capacità di "gestire" il nostro lato oscuro (che forse non è esattamente un lato oscuro, ma solo energia rediretta in una direzione sbagliata).
Ma non tutti sono ad un livello di consapevolezza tale da rendersi conto quanto è importante farlo. E lo vedo nella vita di tutti i giorni: coppie che si separano in malo modo, amici che litigano, colleghi che si maltrattano. E quasi nessuno lo fa in malafede (da quel che posso capire), semplicemente ognuno insegue la sua percezione di "giustizia".
Qualcuno di questi ha in mano il controllo di grosse "entità" (nazioni, eserciti, aziende multi-nazionali, ecc...), e quindi riversano su di essi i loro sentimenti.
avatar
chienoyokubo
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 1077
Età : 41
Località : Trento

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da Nameless :D il Mar Nov 14, 2017 11:47 am

Demian ha scritto:
Poirottina ha scritto:
Demian ha scritto:Secondo me daranno la priorità alla creazione di soldati robot  muro

Naaa costano troppo per mandarli a sfracellarsi in guerra. Meglio usare gli uomini che tanto le vite umane sono meno importanti dei soldi.

Entro il 2025 le forze armate americane avranno più soldati robot sul campo di battaglia che militari in carne e ossa. Una soluzione che mira a contenere al massimo le perdite di uomini. I soldati del futuro saranno robot controllati da un operatore.

http://www.ilsecoloxix.it/p/cultura/2017/07/12/AS2zxkLI-soldati_lanciano_terminator.shtml

Qualcuno ha detto videogames di guerra?
Qualcuno ha detto visori interattivi...?
Qualcuno ha detto stiamo iniziando a istruire i futuri manovratori di robot?
avatar
Nameless :D
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 2514
Età : 29
Località : Hinterland Milanese

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da chienoyokubo il Mar Nov 14, 2017 11:56 am

Nameless ha scritto:Qualcuno ha detto videogames di guerra?
Qualcuno ha detto visori interattivi...?
Qualcuno ha detto stiamo iniziando a istruire i futuri manovratori di robot?

Non avevo mai collegato! Eppure adesso mi sembra così lampante!!!!
avatar
chienoyokubo
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 1077
Età : 41
Località : Trento

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da Demian il Mar Nov 14, 2017 4:55 pm

Nel filmato si vede un drone minuscolo ma capace di trasportare una carica di esplosivo di 3 grammi, sufficiente a uccidere un uomo. Nelle mani sbagliate queste armi potrebbero fare una strage, come viene mostrato nel breve film. ‎"La tecnologia illustrata nel film è semplicemente un'integrazione delle capacità esistenti.


fonte: https://www.tomshw.it/gli-scienziati-all-onu-fermate-macchine-assassine-89617
avatar
Demian
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 794

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da ratTomago il Mar Nov 14, 2017 5:48 pm

le prime mani sbagliate sono quelle di coloro che le hanno create.
avatar
ratTomago
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 1993
Località : milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da SenzaFrettaMaSenzaSosta il Mer Nov 15, 2017 1:32 pm

Penso che il nostro giudizio sia molto influenzato da mezzo secolo di film di fantascienza, dal pregiudizio che ciò che è naturale, casuale sia sempre meglio dell’artificioso, quando in realtà al massimo non ci lascia libertà di scelta.
Un robot con una cittadinanza, ma addirittura un robot che pensa, non mi spaventa ma affascina tremendamente. Non potrebbe mai pensare come noi perché non è come noi, non affronta un percorso di crescita, è ipso facto esistente, senza un esperienza se non indotta ma non acquisita. Le possibilità che pensi come noi sono nulle o quasi, perché non lo è.
Ma dietro a tutto ciò mi chiedo un essere che non pensa come noi non vorrà mica voler dire che non lo fa affatto?
Una delle più grandi domande è l’essere razionale che non ha metri di paragone, qualcosa del genere aiuterebbe noi a capire molte cose dell’essere umano.
avatar
SenzaFrettaMaSenzaSosta
Astro nascente
Astro nascente

Messaggi : 4617
Età : 26

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da chienoyokubo il Mer Nov 15, 2017 3:44 pm

SenzaFrettaMaSenzaSosta ha scritto:Penso che il nostro giudizio sia molto influenzato da mezzo secolo di film di fantascienza, dal pregiudizio che ciò che è naturale, casuale sia sempre meglio dell’artificioso, quando in realtà al massimo non ci lascia libertà di scelta.
Un robot con una cittadinanza, ma addirittura un robot che pensa, non mi spaventa ma affascina tremendamente. Non potrebbe mai pensare come noi perché non è come noi, non affronta un percorso di crescita, è ipso facto esistente, senza un esperienza se non indotta ma non acquisita. Le possibilità che pensi come noi sono nulle o quasi, perché non lo è.
Ma dietro a tutto ciò mi chiedo un essere che non pensa come noi non vorrà mica voler dire che non lo fa affatto?
Una delle più grandi domande è l’essere razionale che non ha metri di paragone, qualcosa del genere aiuterebbe noi a capire molte cose dell’essere umano.

Non è tecnicamente tutto esatto quello che scrivi, ma lo spunto di riflessione è interessante. In realtà questi robot non nascono già fatti, ma passano per una fase di apprendimento. E' quello che differenzia l'intelligenza aritficiale dai comuni calcolatori. Non è vero che non hanno esperienza, perché nell'ambito dell'intelligenza artificiale è stato riscontrato che affinché l'apprendimento sia efficace, il robot ha bisogno di una "batteria di sensori", che gli permettano di percepire il mondo esterno. E quanti più sensori ha, tanto più simile al "pensare" saranno le sue computazioni.

Non penseranno mai come noi, ma questo non vuol dire che non pensino! Concordo in pieno, ed è una delle cose che un po' mi intimoriscono, e un po' mi afascinano. Non per me, ma per loro: chi, come me, crede che anche gli oggetti abbiano una sorta di anima, e meritino, a loro modo, lo stesso rispetto di animali e persone, figuratevi come può vedere qualcosa che si sta profilando come "pensante".
avatar
chienoyokubo
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 1077
Età : 41
Località : Trento

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da SenzaFrettaMaSenzaSosta il Mer Nov 15, 2017 4:05 pm

chienoyokubo ha scritto:
SenzaFrettaMaSenzaSosta ha scritto:Penso che il nostro giudizio sia molto influenzato da mezzo secolo di film di fantascienza, dal pregiudizio che ciò che è naturale, casuale sia sempre meglio dell’artificioso, quando in realtà al massimo non ci lascia libertà di scelta.
Un robot con una cittadinanza, ma addirittura un robot che pensa, non mi spaventa ma affascina tremendamente. Non potrebbe mai pensare come noi perché non è come noi, non affronta un percorso di crescita, è ipso facto esistente, senza un esperienza se non indotta ma non acquisita. Le possibilità che pensi come noi sono nulle o quasi, perché non lo è.
Ma dietro a tutto ciò mi chiedo un essere che non pensa come noi non vorrà mica voler dire che non lo fa affatto?
Una delle più grandi domande è l’essere razionale che non ha metri di paragone, qualcosa del genere aiuterebbe noi a capire molte cose dell’essere umano.

Non è tecnicamente tutto esatto quello che scrivi, ma lo spunto di riflessione è interessante. In realtà questi robot non nascono già fatti, ma passano per una fase di apprendimento. E' quello che differenzia l'intelligenza aritficiale dai comuni calcolatori. Non è vero che non hanno esperienza, perché nell'ambito dell'intelligenza artificiale è stato riscontrato che affinché l'apprendimento sia efficace, il robot ha bisogno di una "batteria di sensori", che gli permettano di percepire il mondo esterno. E quanti più sensori ha, tanto più simile al "pensare" saranno le sue computazioni.

Non penseranno mai come noi, ma questo non vuol dire che non pensino! Concordo in pieno, ed è una delle cose che un po' mi intimoriscono, e un po' mi afascinano. Non per me, ma per loro: chi, come me, crede che anche gli oggetti abbiano una sorta di anima, e meritino, a loro modo, lo stesso rispetto di animali e persone, figuratevi come può vedere qualcosa che si sta profilando come "pensante".

Hai fatto bene a precisare, ma rimane comunque una fase di apprendimento diversa dalla nostra, no?
avatar
SenzaFrettaMaSenzaSosta
Astro nascente
Astro nascente

Messaggi : 4617
Età : 26

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da Maddaonfire il Mer Nov 15, 2017 4:12 pm

Poirottina ha scritto:e notizie “curiose”. L’ Arabia Saudita ha concesso cittadinanza e pieni diritti a Sophia Robot.
Dichiara la diretta interessata : “ Il mio creatore mi ha fatta per essere cittadina del mondo, mi sorprende che finora a concedermela sia stata solo l’ Arabia Saudita. "
“ Vogliamo rendere Sophia robot consapevole e creativa come un essere umano ” fanno sapere i creatori.

https://www.robotiko.it/sophia-robot-umanoide/

Magari anche dentro di voi si affollano tanti pensieri...

Una notizia così vi suscita qualche interrogativo particolare ?

A me sembra che il futuro sia già qui e ci faccia fare i conti col senso di marcia in cui stiamo procediamo allegramente,  “controsensi e paradossi”...

A me inquieta che si trattino oggetti come persone e persone come oggetti.
Sarebbe bello vedere un progresso emotivo e non solo tecnologico.
Invece mi sembra che regrediamo sempre di più dal punto di vista delle relazioni umane.
avatar
Maddaonfire
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 106

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da chienoyokubo il Mer Nov 15, 2017 4:58 pm

Maddaonfire ha scritto:A me inquieta che si trattino oggetti come persone e persone come oggetti.
Sarebbe bello vedere un progresso emotivo e non solo tecnologico.
Invece mi sembra che regrediamo sempre di più dal punto di vista delle relazioni umane.

Non intendevo di trattare gli oggetti come persone. Intendo che ogni "entità" venga rispettata per quello che è.
Vuoi un esempio, anche se un po' banale: quando usi un coltello per svitare una vite, non lo stai rispettando (né la vite, né il coltello), è corri il rischio ce succeda un disastro. Quando tieni in casa un cane, trattandolo come fosse un gatto, non lo stai rispettando. Quando comperi un mega fuoristrada, e lo usi solo per andare a fare la shopping al centro commerciale, non lo stai rispettando.
Tieni presente che è molto filosofico/spirituale, come pensiero, eh!
avatar
chienoyokubo
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 1077
Età : 41
Località : Trento

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da Maddaonfire il Mer Nov 15, 2017 5:17 pm

Non ce l’avevo con te, non ho letto tutti i commenti, rispondevo in generale al post di Poir
avatar
Maddaonfire
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 106

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da Poirottina il Mer Nov 15, 2017 9:53 pm

Nameless ha scritto:

Qualcuno ha detto videogames di guerra?
Qualcuno ha detto visori interattivi...?
Qualcuno ha detto stiamo iniziando a istruire i futuri manovratori di robot?

E non si pensa mai abbastanza in grande, magari i “nemici” contro cui li manovreranno saremo noi “civili”.
avatar
Poirottina
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 2222

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da Poirottina il Mer Nov 15, 2017 9:55 pm

ratTomago ha scritto:le prime mani sbagliate sono quelle di coloro che le hanno create.

Ce lo chiederemmo di un robot ma non ci chiediamo per gli esseri umani se mani che creano orrori sono “mani” che hanno un’ etica.
avatar
Poirottina
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 2222

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da Poirottina il Mer Nov 15, 2017 10:00 pm

Maddaonfire ha scritto:

A me inquieta che si trattino oggetti come persone e persone come oggetti.
Sarebbe bello vedere un progresso emotivo e non solo tecnologico.
Invece mi sembra che regrediamo sempre di più dal punto di vista delle relazioni umane.

Concordo. E gli oggetti tante volte vengono anche trattati meglio, visto che per averli bisogna spendere del denaro gli viene attribuito un valore. Le persone sono lì, gratis, le usi e le butti.

E' tutto talmente paradossale che non mi meraviglierei se finissimo per ritrovarci robot che imparano ad amare ed esseri umani convinti che l’ amore non esiste.

Bentornata Madda
avatar
Poirottina
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 2222

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da _Farfy_. il Mer Nov 15, 2017 10:01 pm

A me è bastato leggere, qualche giorno fa, che molte aziende - anche alcune italiane, una tra tante la Colussi, mi pare - stia licenziando centinaia e centinaia di persone per rimpiazzarle con robot e sistemi automatizzati.
Capisco che 'una macchina' è economicamente e produttivamente molto più conveniente, per l'azienda, ma queste persone sono finite in mezzo alla strada, praticamente.
Direi che questa è l'altra faccia del progresso...
avatar
_Farfy_.
Moderatore

Messaggi : 7785
Età : 34
Località : Wonderland

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: A proposito di cittadinanza...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum