The Sunset Boulevard
Attenzione!

Il forum potrebbe contenere un linguaggio e del materiale adatto ad un pubblico adulto.

Il muro dei Post_it

Pagina 38 di 41 Precedente  1 ... 20 ... 37, 38, 39, 40, 41  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Demian il Dom Nov 19, 2017 8:38 pm


avatar
Demian
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 1249

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Cyber il Lun Nov 20, 2017 9:26 pm

D’altro canto, vale la pena ricordare ciò che disse una volta Immanuel Kant nella “Critica della Ragion Pura”. Secondo il filosofo di Königsberg, l’esterno, ciò che ci circonda, è in realtà un riflesso dell’interno. Se la nostra immagine interiore è caratterizzata da una capacità di autoriflessione pari a zero, da una bassa autostima e da un pensiero rigido, tutte queste dinamiche così povere e negative creeranno un mondo esteriore oppressivo, grigio e ostile.
https://lamenteemeravigliosa.it/autoriflessione-crescita-personale/
avatar
Cyber
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 3208
Età : 38

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Cyber il Lun Nov 20, 2017 10:13 pm

L’amore infantile segue il principio “Amo perché sono amato”. L’amore maturo segue il principio “Sono amato perché amo”. L’amore immaturo dice “Ti amo perché ho bisogno di te”. L’amore maturo dice “Ho bisogno di te perché ti amo”
-Erich Fromm
https://lamenteemeravigliosa.it/riflessioni-erich-fromm-amore/
avatar
Cyber
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 3208
Età : 38

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Cyber il Lun Nov 20, 2017 10:20 pm

Le persone con scarse capacità di autoregolazione si lasciano trasportare da reazioni emotive del tipo “tutto o niente”. Ciò significa che la loro impulsività, la loro ansia di essere “nutrite”, non ammette mancanze né scuse, tanto meno è in grado di vedere le necessità altrui e di essere empatiche.
Quando una persona con tendenza al controllo vuole qualcosa, non lo chiede, lo esige. Inoltre cerca la soddisfazione immediata, l’attenzione incondizionata, persone da cui può “prendere” e che siano sempre disposte e predisposte a orbitare all’interno del suo universo egocentrico.
https://lamenteemeravigliosa.it/se-stesso-controllare-gli-altri/
avatar
Cyber
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 3208
Età : 38

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Cyber il Mar Nov 21, 2017 6:44 pm

L’alta sensibilità non si cura. Uno viene al mondo già dotato di questo dono, che si può notare fin da quando si è piccoli. Le loro domande, le loro intuizioni, la loro tendenza al perfezionismo, la loro soglia bassa del dolore fisico, il fastidio che in loro provocano le luci e gli odori forti, la loro vulnerabilità emotiva..
https://lamenteemeravigliosa.it/page/3
avatar
Cyber
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 3208
Età : 38

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da SenzaFrettaMaSenzaSosta il Mar Nov 21, 2017 10:28 pm


avatar
SenzaFrettaMaSenzaSosta
Astro nascente
Astro nascente

Messaggi : 4909
Età : 26

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Miss K il Mer Nov 22, 2017 6:49 pm


avatar
Miss K
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 459

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Cyber il Gio Nov 23, 2017 9:38 pm

Secondo il modello cognitivo di Beck i livelli di pensiero sono 3 e sono organizzati secondo una sempre maggiore profondità e complessità. I 3 livelli sono come le 3 parti che compongono un albero: le foglie (i pensieri automatici) piccole e caduche, il tronco (le credenze) più solido e strutturato, e le radici (gli schemi) su cui tutto l’albero si regge.

LE FOGLIE: I PENSIERI AUTOMATICI

“Sono la solita incapace!”
“Non me ne va mai bene una!”
“Non riuscirò mai a portare a termine quel compito: è troppo difficile!”
“Gli altri sono sempre migliori di me.”

Si tratta di una sorta di commento interno in cui la persona si impegna in specifiche situazioni. Possono essere coscienti ma possono anche non esserlo. E’ comunque possibile renderli consapevoli se la persona vi presta sufficiente attenzione con un adeguato allenamento.
Per individuare i pensieri automatici è necessario rispondere alla seguente domanda: “Che cosa mi stava passando per la mente proprio allora?”.

Sono pensieri rapidi, brevi, telegrafici anche se tendono a giungere alla consapevolezza della persona in lunghe catene. Ad un pensiero automatico infatti spesso ne seguono altri, sulla stessa scia e con le stesse modalità.
I pensieri automatici legano un evento alla reazione emotiva conseguente.

Esempio
Situazione: incontro una vecchia amica per strada che non mi saluta.
Pensiero automatico: “Le sono sempre stata antipatica.”
Reazione emotiva: rabbia, tristezza

IL TRONCO: LE CREDENZE

“Se sbaglio ancora, allora gli altri penseranno che sono un’incapace.”
“Devo avere successo in tutto quello che faccio.”
“Se fallisco, gli altri mi puniranno.”
“Sono una brava persona solo nella misura in cui sono una persona competente.”

Le credenze rappresentano il livello intermedio del pensiero.
Si dividono in 3 categorie:

1. REGOLE: la persona si da delle regole di comportamento valide per sé o per gli altri. (Es. Devo essere sempre la persona più competente di tutte. Bisogna essere sempre disponibili quando qualcuno chiede aiuto.)
2. OPINIONI: riguardano le opinioni su se stessi, su gli altri e sul mondo. (Es. E’ male/terribile/sconveniente essere persone superficiali/incompetenti/etc.).
3. ASSUNZIONI: assumono la forma di proposizioni “Se…allora.” (Es. Se non faccio il massimo, allora fallirò.)

L’ipotesi è che le credenze abbiano la capacità di far sorgere i pensieri automatici. Spesso le persone non sono pienamente consapevoli delle loro credenze, al contrario dei pensieri automatici che sono più accessibili alla consapevolezza. Esse sembrano però essere la base di molte reazioni delle persone, esprimendosi nelle loro emozioni, nei loro pensieri automatici e nei loro comportamenti.

LE RADICI: GLI SCHEMI O CREDENZE DI BASE

“Io sono una persona incapace/debole/etc.”
“Non ci si può fidare di nessuno.”
“Io sono una brava persona”
“Gli altri sono sostanzialmente buoni.”

Dopo questi due importanti livelli di pensiero, esiste per la terapia cognitiva un terzo livello più profondo e fondamentale che viene chiamato “schema”. Si tratta delle regole base che una persona usa per organizzare le proprie percezioni di sé, del mondo e del futuro. Gli schemi vengono utilizzati per adattarsi alle sfide della vita, per dare un senso alla propria esistenza.
Gli schemi sono assoluti e incondizionati, spesso le persone non ne sono consapevoli e danno origine ad altre convinzioni.
Gli schemi possono essere positivi o negativi. L’attenzione della terapia è rivolta a quelli negativi, che portano a credenze (e quindi pensieri automatici) negativi e dolorosi.
Essi possono essere sia attivi che latenti: ogni schema, positivo o negativo che sia, si attiva in specifiche situazioni, tipiche per ciascuno schema.
Quali schemi una persona possegga e in quali e quante situazioni essi si attivino dipende dalla storia di vita di ciascuno: gli schemi infatti si sviluppano già a partire dall’infanzia e ci accompagnano per tutta la vita.
https://psicologipsicologiaedintorni.wordpress.com/tag/credenze/
avatar
Cyber
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 3208
Età : 38

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Cyber il Gio Nov 23, 2017 9:55 pm

Lavoratore competitivo e orientato al potere
E' caratterizzato da una propensione verso la supremazia e l’autoaffermazione. In questo caso, i fattori di stress che possono scaturire da un iper-lavoro sono ulteriormente caricati di inclinazioni a comportamenti conflittuali, che possono anche sfociare in atti immorali o di predominio sugli altri.
Lavoratore iperambizioso e orientato al successo
Il suo comportamento è volto a ottenere traguardi lavorativi sempre più elevati, come promozioni o riconoscimenti professionali. La propensione al successo nel lavoro si caratterizza per una tendenza a perseguire l’eccellenza, per la responsabilità e la perseveranza, elementi che spesso originano da un tentativo, più o meno consapevole, di adeguarsi a delle identificazioni con modelli genitoriali di estrema dedizione al lavoro e alle richieste implicite di perfezione trasmesse da questi ai propri figli.
Lavoratore solo e orientato all’affiliazione
Ben diversa dalla prime due tipologie è qusta categoria dei lavoro-dipendenti, per il quale il lavoro rappresenta un’opportunità unica per vivere le interazioni sociali divenute più saltuarie a causa degli impegni quotidiani. In questo caso le ore passate al lavoro, al prezzo anche di straordinari, rappresentano un modo per non ritrovarsi a vivere la solitudine o la mancanza di una famiglia.
Lavoratore orientato all’evitamento
Quest’ultimo tipo di motivazione al lavoro rappresenta un caso particolare ossia in colui che, buttandosi a capofitto nella propria attività, fugge da un problema centrale nella sua vita, che può essere di natura sentimentale, familiare o sociale.
L’importanza centrale del lavoro nella costruzione dell’identità ha portato anche a parlare di lavoro-dipendenti insicuri , in cui il lavoro, forse anche in seguito al retaggio di esperienze con genitori che tendevano a manifestare apprezzamento e amore solo in seguito a grandi successi, rappresenta un modo per cercare approvazione sociale al fine di aumentare un’autostima bassa o che è sempre stata abituata a nutrirsi di conferme e riconoscimenti solo per meriti come quelli lavorativi. Questo è quello che accade, ad esempio, ad individui che hanno avuto genitori propensi a lodare unicamente i profitti legati allo studio o al lavoro.

Infine, la ricerca delle cause psicologiche che possono dare origine o nutrire il fenomeno della dipendenza lavorativa ha portato a identificare anche la tipologia del lavoratore colpevolizzato che esterna le sue necessità di auto-punirsi attraverso una tendenza a lasciarsi sovraccaricare da “dosi massicce” di lavoro.
http://www.benessere.com/psicologia/arg00/dipendenza_lavoro.htm
avatar
Cyber
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 3208
Età : 38

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Cyber il Gio Nov 23, 2017 10:02 pm

Più precisamente, il motivo per cui esiste una grande differenza nella tendenza della dipendenza affettiva a manifestarsi più nelle donne che negli uomini è l’esistenza di un diverso funzionamento psichico tra i due sessi e, in particolare, la presenza di una tendenza degli uomini a reagire diversamente ai traumi subiti rispetto alle donne. Più precisamente, tra gli uomini è più comune la tendenza ad allontanare dalla mente il dolore delle violenze, carenze o prevaricazioni subite attraverso meccanismi di identificazione con l’attore di queste mancanze o aggressioni, un funzionamento che comporta l’assunzione del ruolo precedentemente subito o la manifestazione del bisogno di una “dipendenza”, che non è stata sperimentata positivamente nelle relazioni affettive, attraverso l’abuso di sostanze.
Nelle donne, invece, si tende generalmente a rivivere ciò che si è subito, riproducendo le carenze o le violenze, nel tentativo illusorio di controllarle e di riscattarsi dal passato (Miller D., 1994).

Una delle maggiori studiose di questo tipo di problematica è stata Robin Norwood (1985), conosciuta ad un grande pubblico di lettori proprio per via di diverse opere su questo tema, tra cui la più nota dal titolo “Donne che amano troppo”. Nel suo libro l’autrice sottolinea le caratteristiche familiari, emozionali e le modalità tipiche di pensiero delle donne co-dipendenti.

Tra le peculiarità della storia personale e familiare condivise da chi è coinvolto in un problema di “love addiction” ci sono:

la provenienza da una famiglia in cui sono stati trascurati, soprattutto nell’età evolutiva, i bisogni emotivi della persona;
una storia familiare caratterizzata da carenze di affetto autentico che tendono ad essere compensate attraverso una identificazione con il partner, un tentativo di salvare lui/lei che in realtà coincide con un tentativo interiore di salvare se stessi;
una tendenza a ri-attribuirsi nella propria vita di coppia, più o meno inconsapevolmente, un ruolo simile a quello vissuto con i genitori che si è tentato a lungo di cambiare affettivamente, in modo da poter riprovare a ottenere un cambiamento nelle risposte affettive pressoché inesistenti ricevute nella propria vita;
l’assenza nell’infanzia della possibilità di sperimentare una sensazione di sicurezza che genera, nel contesto della co-dipendenza, un bisogno di controllare in modo ossessivo la relazione e il partner, che viene nascosto dietro un’apparente tendenza all’aiuto dell’altro.
http://www.benessere.com/psicologia/arg00/dipendenza_affettiva.htm
avatar
Cyber
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 3208
Età : 38

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da SenzaFrettaMaSenzaSosta il Gio Nov 23, 2017 10:47 pm

È proibito
piangere senza imparare,
svegliarti la mattina senza sapere che fare
avere paura dei tuoi ricordi.
È proibito non sorridere ai problemi,
non lottare per quello in cui credi
e desistere, per paura.
Non cercare di trasformare i tuoi sogni in realta'.
È proibito non dimostrare il tuo amore,
fare pagare agli altri i tuoi malumori.
È proibito abbandonare i tuoi amici,
non cercare di comprendere coloro che ti stanno accanto
e chiamarli solo quando ne hai bisogno.
È proibito non essere te stesso davanti alla gente,
fingere davanti alle persone che non ti interessano,
essere gentile solo con chi si ricorda di te,
dimenticare tutti coloro che ti amano.
È proibito non fare le cose per te stesso,
avere paura della vita e dei suoi compromessi,
non vivere ogni giorno come se fosse il tuo ultimo respiro.
È proibito sentire la mancanza di qualcuno senza gioire,
dimenticare i suoi occhi e le sue risate
solo perche' le vostre strade hanno smesso di abbracciarsi.
Dimenticare il passato e farlo scontare al presente.
È proibito non cercare di comprendere le persone,
pensare che le loro vite valgono meno della tua,
non credere che ciascuno tiene il proprio cammino
nelle proprie mani.
È proibito non creare la tua storia,
non avere neanche un momento per la gente che ha bisogno di te,
non comprendere che cio' che la vita ti dona,
allo stesso modo te lo puo' togliere.
È proibito non cercare la tua felicita',
non vivere la tua vita pensando positivo,
non pensare che possiamo solo migliorare,
non sentire che, senza di te,
questo mondo non sarebbe lo stesso.
non sentire che, senza di te, questo mondo non sarebbe lo stesso.
È proibito, P. Neruda
avatar
SenzaFrettaMaSenzaSosta
Astro nascente
Astro nascente

Messaggi : 4909
Età : 26

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da _FarfyMerryXmas_ il Gio Nov 23, 2017 10:53 pm

avatar
_FarfyMerryXmas_
Moderatore

Messaggi : 8283
Età : 34
Località : Wonderland

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Miss K il Ven Nov 24, 2017 7:14 pm

Ci vorrebbe un black friday della gentilezza... così la riacquisterebbero tutti.
- Massimo Lo Pilato
avatar
Miss K
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 459

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Cyber il Sab Nov 25, 2017 10:50 am

http://lyricstranslate.com/it/Gene-Vincent-Be-Bop-Lula-lyrics.html#ixzz4zR3zpVjN

Well, be-bop-a-lula, she's my baby
Be-bop-a-lula, I don't mean maybe
Be-bop-a-lula, she's my baby
Be-bop-a-lula, I don't mean maybe

Be-bop-a-lula
She's my baby doll, my baby doll, my baby doll

Well she's the girl in the red blue jeans
She's the queen of all the teens
She's the one woman that I know
She's the woman that loves me so

Be-bop-a-lula, she's my baby
Be-bop-a-lula, I don't mean maybe
Be-bop-a-lula
She's my baby doll, my baby doll, my baby doll

Let's rock!

Well now she's the one that's got that beat
She's the one with the flyin' feet
She's the one that bops around the store
She's the one that gives more more more more

Be-bop-a-lula, she's my baby
Be-bop-a-lula, I don't mean maybe
Be-bop-a-lula
She's my baby doll, my baby doll, my baby doll

Let's rock again now!

Well, be-bop-a-lula, she's my baby
Be-bop-a-lula, I don't mean maybe
Be-bop-a-lula, she's my baby
Be-bop-a-lula, I don't mean maybe

Be-bop-a-lula
She's my baby doll, my baby doll, my baby doll
avatar
Cyber
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 3208
Età : 38

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Miss K il Lun Nov 27, 2017 11:02 am

Noi non cerchiamo il riposo ma la trasformazione. Danziamo uno attraverso l'altro come porte di ingresso.
(Marge Piercy)
avatar
Miss K
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 459

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Miss K il Mar Nov 28, 2017 11:51 am


«La cosa migliore sarebbe di non recitare nessuna parte, ma di mostrare il proprio volto, non è vero? Non c’è maggiore astuzia che di mostrare il proprio volto, perché nessuno ci crede. (…) Beh, e qual è il mio proprio volto? L’aurea via di mezzo: né stupido né intelligente, abbastanza povero d’ingegno, uno che vive nelle nuvole, come dicono qui le persone di giudizio».


Fëdor Dostoevskij, “I demoni”
avatar
Miss K
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 459

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Cyber il Mar Nov 28, 2017 2:11 pm

Il Sogno d'Amore, che custodisci nel cuore da sempre, è venuto alla Luce e insieme a lui tutto ciò che ti divide ancora dallo stesso.
Una persona ti ha fatto da tramite affinché tu potessi essere Iniziata da TE . Una sensazione così forte da non poter più far finta di nulla. Quelle ferite sono emerse.
https://camminanelsole.com/fiamma-gemella-dallideale-al-processo-alchemico-sara-surti/
avatar
Cyber
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 3208
Età : 38

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Cyber il Mar Nov 28, 2017 9:20 pm

Se il destino vuole il vostro incontro, vi ritroverete
Anche se vi separassero migliaia di leghe
Ma se il destino si oppone all’incontro
anche se foste l’uno di fronte all’altra
rimarrete estranei.
Proverbio cinese.
avatar
Cyber
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 3208
Età : 38

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Cyber il Mar Nov 28, 2017 9:24 pm

“Il passato e il futuro non possono sopravvivere nella nostra presenza ma possono farlo solo nella nostra assenza”.E. Tolle
avatar
Cyber
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 3208
Età : 38

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da SenzaFrettaMaSenzaSosta il Mar Nov 28, 2017 9:53 pm


avatar
SenzaFrettaMaSenzaSosta
Astro nascente
Astro nascente

Messaggi : 4909
Età : 26

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Cyber il Mer Nov 29, 2017 7:51 am

Voler accrescere il nostro Ego, ovvero l'immagine fittizia di noi stessi (la nostra maschera sociale), è come voler riempire un secchio bucato, si continuerà all'infinito ad assecondare il desiderio. Infatti, l'avidità di riconoscimenti non può essere sfamata: se ci ostiniamo comunque a farlo, saremo in balia di continue frustrazioni.
https://www.greenme.it/spazi-verdi/gola-salute-e-felicita/282-la-piramide-della-felicita-1
avatar
Cyber
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 3208
Età : 38

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Miss K il Mer Nov 29, 2017 4:57 pm

Cyber ha scritto:Se il destino vuole il vostro incontro, vi ritroverete
Anche se vi separassero migliaia di leghe
Ma se il destino si oppone all’incontro
anche se foste l’uno di fronte all’altra
rimarrete estranei.
Proverbio cinese.

bellO! mi piace. è vero.
avatar
Miss K
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 459

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Miss K il Mer Nov 29, 2017 4:57 pm

Tre cose occorrono per essere felici:
essere imbecilli,
essere egoisti e
avere una buona salute;
ma se vi manca la prima,
tutto è perduto.

Gustave Flaubert
avatar
Miss K
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 459

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Cyber il Gio Nov 30, 2017 7:24 pm

"Come sei tutt’intera, e come rimarrai, così io ti amo"
Heidegger
avatar
Cyber
Quasi famoso
Quasi famoso

Messaggi : 3208
Età : 38

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Viaggiatoreneltempo il Gio Nov 30, 2017 9:59 pm

"Questa casa non è un albergo"

Mamma

Viaggiatoreneltempo
Talento esordiente
Talento esordiente

Messaggi : 227

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il muro dei Post_it

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 38 di 41 Precedente  1 ... 20 ... 37, 38, 39, 40, 41  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum